Cerca tra i 4609 podcast,
l'archivio delle nostre trasmisioni dal 2006

-

Di: Gianpaolo Castaldo | 06/11/2006
SADDAM'AZZA O NON SADDAM'AMMAZZA? DITE LA VOSTRA SUL GUESTBOOK. Corriere Della Sera, Michele Farina: Quando sarà impiccato, probabilmente un giorno della prossima primavera, Saddam Hussein non avrà ancora compiuto 70 anni e non sarà solo. Oltre al boia che gli infilerà il cappio intorno al collo, avrà intorno a sé cinque o sei persone. Non ci sarà posto per il pubblico. Un'esecuzione forse ripresa dalle telecamere, quasi certamente condotta in una prigione irachena, il cui filmato se sarà girato non andrà mai in onda. Nessun collegamento televisivo. L'impiccagione di Saddam, come quella degli altri due imputati condannati ieri — il fratellastro Barzan Ibrahim al-Tikriti, ex capo della polizia segreta, e Awad al-Bandar, presidente del Tribunale Rivoluzionario — non sarà trasmessa. Non ci sono notizie ufficiali su quali saranno le modalità di esecuzione. Ma il giudice Rizgar Amin, presidente della corte che ha giudicato gli otto imputati prima di essere rimosso a gennaio, ha rivelato alcuni dettagli che fanno intravedere la scena di quella che qualcuno a Bagdad ha già ribattezzato «l'impiccagione del secolo». Sarà condotta in una prigione di Bagdad, non diversamente dalle decine di condanne a morte eseguite negli ultimi due anni.Non è chiaro quale. Di certo non avverrà nella famigerata Abu Ghraib, alle porte della capitale dove sotto il vecchio regime il boia ha impiccato migliaia di persone al termine di processi sommari, ora tornata sotto il controllo iracheno. E non avverrà neppure nel penitenziario di Camp Cropper, all'interno della base americana dove l'ex dittatore ha vissuto dopo la cattura nel dicembre 2003. Ad assistere all'esecuzione — ha detto il giudice Amin dalla sua residenza di Suleimanya, in Kurdistan — ci saranno solo funzionari. Un magistrato dell'accusa, un giudice, il direttore del penitenziario, un rappresentante del ministero degli Interni. Oltre a un dottore chiamato a certificare l'avvenuto decesso. Su richiesta di Saddam, potrà essere presente un imam sunnita. Prima di salire al patibolo, al condannato sarà concessa la possibilità di una dichiarazione finale: le sue ultime parole. La famiglia dovrà essere avvertita, dando la possibilità ai parenti di far visita a Saddam il giorno prima che la sentenza venga eseguita. Il corpo di Saddam sarà consegnato alla famiglia oppure sepolto dalle autorità, senza cerimonia funebre, a spese del governo.

Condividi

     

Commenta

ULTIMI POST