Cerca tra i 4450 podcast,
l'archivio delle nostre trasmisioni dal 2006

L'altro suono

Di: Franz Andreani | 11/07/2013
Il nostro luglio è ricco e vi invitiamo a condividere con noi i due importanti appuntamenti di cui sto per parlarvi. Se poi il titolo del blog vi rimanda ad un passato radiofonico molto remoto, a maggior ragione sentitevi coinvolti. Si tratta di due manifestazioni musicali che ci vedono come “media partner” e che si svolgono esattamente nello stesso fine settimana tra il 19 ed il 21 di luglio in due località italiane, a Rosolina Mare (Rovigo) si svolge “Voci Per la Libertà, una canzone per Amnesty” e a Oriolo Romano il Muso Festival.
Sono due manifestazioni che nella loro specificità hanno dei punti in comune. Entrambe si pongono come obiettivo quello di affiancare a musicisti più conosciuti gruppi con meno esperienza, e quindi entrambe promuovono e diffondono la musica che viene prodotta nel nostro paese. I gruppi che approdano nei due palchi sono il frutto del lavoro di un intero anno, vengono scelti per partecipare ad un premio, come accade per Voci per la Libertà o semplicemente per esibirsi e creare il giusto spirito, la giusta serata per stare in compagnia e ascoltare musica, come avviene per il Muso Festival. L’accesso ad entrambi gli eventi è gratuito.
Scendiamo nel dettaglio e diamo una degna presentazione alle manifestazioni.
Voci per la Libertà si compone di due premi: Premo Amnesty Italia Emergenti ed il Premi Amnesty Italia. questa manifestazione, in ben 16 anni, ha dato l’opportunità a diverse centinaia di gruppi emergenti di esibirsi dal vivo accanto a big, proponendo musiche di ogni genere, ma accomunate dal tema dei diritti umani. I due distinti premi vengono assegnati a personalità che con la loro musica si impegnano a diffondere i principi della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo usando la musica e l’arte in generale come mezzo in grado di veicolare valori umani fondamentali quali rispetto e tolleranza. Tutto questo in un terreno, il Polesine, estremamente fertile e accogliente. La manifestazione si svolge ad Albarella e Rosolina Mare (RO) con questo calendario:
Il 14 luglio a Villadose alle 19.00 in Piazza Aldo Moro abbiamo un’anteprima con “SIRIAccende la speranza” concerto per la Siria con PAOLO BENVEGNU'.
19 luglio poi si parte con il cuore della manifestazione: ad Albarella alle ore 21 nel Centro Sportivo prima semifinale del Premio Amnesty Italia Emergenti con Durden and The Catering, Michelangelo Giordano, Shapes of Sound e Andrea Dodicianni. Alle 23 circa sempre nel Centro Sportivo concerto di MARIO VENUTI.
Il 20 luglio a Rosolina Mare alle ore 21 in Piazzale Europa semifinali del Premio Amnesty Italia Emergenti con Leo Miglioranza, Gàmesh, Frida Neri e Syncage. A seguire concerto di MARTA SUI TUBI.
Serata finale il 21 luglio a Rosolina Mare, alle 21, finali in Piazzale Europa Premio Amnesty Italia Emergenti ed al termine premiazioni ed esibizione di ENZO AVITABILE. Il tutto sarà preceduto alle ore 18 al Centro Congressi, da una conferenza stampa di presentazione del Premio con la partecipazione di Enzo Avitabile. Val la pena ricordare che Marco Cavalieri è uno tra i giurati del premio Amnesty Italia Emergenti.
Il Muso Festival è una realtà giunta alla sua undicesima edizione, un miracoluccio compiuto da un gruppo di amici che risiede in un piccolo paese della provincia di Viterbo. La volontà, l’abilità l’esperienza, la manualità di queste persone porta ad una tre giorni di musica, gastronomi, cultura e fumetti che sorge dal nulla. Una piazza viene attrezzata da zero e si trasforma in un’area con palco cucina, libreria, birreria, winebar e stand fumetti, con la copertura WiFi gratuita.
Il festival è un appuntamento ormai consueto per vedere in azione alcune tra le band italiane emergenti che hanno maggiormente animato, in questo ultimo anno, il panorama musicale “libero”. I gruppi più “noti” sono chiamati a condividere il palco con band provenienti da una realtà soprattutto locale. Il festival infatti è da sempre occasione di incontri e di stimolo per le realtà alternative provenienti dalle province di Viterbo e Roma, e un banco di prova per artisti più o meno affermati dinanzi ad un pubblico sempre più numeroso ed esigente. Il Muso Festival ospita esclusivamente formazioni che abbiano un repertorio originale, non cover band, presentando sul palco una realtà culturale in fermento, che si sviluppa malgrado l’indifferenza quasi ostile del mondo della musica “ufficiale”.
Quest’anno, oltre come detto agli ormai consueti spazi di questa manifestazione dedicati ai libri, alle mostre, ai gadget e alla gastronomia, la piazza verrà arricchita non solo da una copertura WiFi gratuita, ma anche da uno stand dedicato al fumetto, con la partecipazione in loco di disegnatori di fama, tra i quali Luigi Cecchi, autore del webcomic Drizzit, Marco Cosentino, che lavora per testate USA come Grimm Fairy Tales, e Davide Caporali, autore di Maschera Gialla, offrendo al pubblico l’opportunità non solo di vedere ma perfino di disegnare ed apprezzare questa arte, che viene usata sempre di più come mezzo per veicolare questioni d’attualità.
Ma non è tutto: per la prima volta lo splendido parco del palazzo Altieri, adiacente al largo Santa Croce, verrà aperto alla cittadinanza proprio in occasione del festival; Il Muso vi allestirà il winebar nel quale – a fine concerto – si terranno dei DjSet. Ed inoltre la manifestazione – in linea con quanto viene praticato da diversi anni nel territorio comunale di Oriolo - adotterà una raccolta differenziata “spinta”, con l’utilizzo di posate ecologiche di tipo innovativo e metterà in vendita degli speciali “eco-bicchieri” con il logo del Muso.
Ed eccoci anche qui al programma in dettaglio:
il 19 luglio, Auriga e La Quarta Dimensione da Oriolo, Muro del Canto da Roma;
il 20 luglio, Costa Volpara da Viterbo insieme ai riformati Ramiccia da Vallerano;
domenica 21 luglio infine aprono i Bicchiere Mezzo Pieno da Roma, Riccardo di Salvo da Oriolo e a seguire Il Pan Del Diavolo da Palermo. Le serate avranno inizio alle 19,30 con l’aperitivo al winebar in villa.
Vi segnalo che abbiamo preparato due ghiotte anteprime, perché abbiamo avuto il piacere di ospitare due formazioni che prenderanno parte alla manifestazione nel nostro Main Studio per la rubrica “The Original Live”: il 13 manderemo in onda il live di “La Quarta Dimensione” ed il 17 quello di Riccardo Di Salvo.
Due modi, i nostri modi, per ascoltare la musica. D’estate c’è molta scelta per fortuna anche se ci piace sottolineare quegli eventi che ricevono una copertura minore, che dimostrano come la musica non debba per forza essere un happening costoso ad appannaggio dei soliti pochi, ma che rappresenta ancora oggi in epoca di mp3, condivisione e scarico spesso illegale, un modo per stare insieme, per condividere in carne ed ossa, ballo e sudore una passione che ci portiamo appresso per una vita.

Condividi

     

Commenta

ULTIMI POST