Cerca tra i 4836 podcast,
l'archivio delle nostre trasmisioni dal 2006

#TheOriginalToday

Quando gli
Ultravox
! raggiunsero l'apice creativo, dopo System Of Romance,
John Foxx
abbandonò la band e cominciò a lavorare al suo primo album da solista.
Il 18 gennaio 1980 veniva pubblicato Metamatic, pietra miliare della musica elettronica.
Registrato tra il 1979 e il 1980 al Pathway, un piccolo studio a Islington, insieme alla supervisione di Gareth Jones, che in seguito avrebbe lavorato con artisti del calibro dei
Depeche Mode
, rivela già dal titolo l'amore di Foxx per il movimento futurista.
Le atmosfere di Metamatic sono fredde, urbane, a volte inquietanti e cupe. Attraverso la scrittura di Foxx che spesso fa eco ai testi di JG Ballard e il minimalismo basato su coinvolgenti linee di synth assolutamente perfette, precise come il ritmo di un metronomo, l'album è un progetto che quasi ci riporta a delle colonne sonore, ad un concept album, per cortometraggi futuristici e robotici.
Viene spesso citato
Gary Numan
come influenza chiara nei temi del disco; in effetti potrebbe sembrare così, visto che in alcune tracce come Plaza e Underpass troviamo lo stesso paesaggio urbano che Numan aveva mostrato in The Pleasure Principle ma anche in Replicas.
Detto questo, è pur vero che il suono dell' era elettronica di Numan è stato fortemente influenzato dagli Ultravox dell' era Foxx.
Quindi rispondere su chi è arrivato per primo a certe tematiche e suoni synthpop e cyberpunk non è facile.
Tuttavia, è documentato che Foxx suonò "He's a Liquid" e "Touch and Go" dal vivo con gli Ultravox prima di lasciare la band nel 1979, prima ancora che The Pleasure Principle di Numan fosse pubblicato.
Indubbiamente entrambi stavano sviluppando un suono simile, proveniente dalla sorgente Kraftwerk.
Il disco ha un'apertura metallica con "Plaza", ed è immediatamente evidente il motivo per cui John Foxx si è separato dagli Ultravox; la ricerca di una qualità austera, algida, una musica creata dalle macchine, sostituendo gli ex compagni di band, con i sintetizzatori e la drum machine, che nello stesso tempo rivendica un suono puramente meccanico. E' un suono che domina più o meno tutto l' album e continua ad apparire in diverse canzoni come in Underpass e poi Touch and Go.
Non c'è spazio per i sentimenti umani. Anche la voce subisce un rinnovo elettronico.
Foxx è The Quiet Man, che incarna il distacco e l'osservazione, e la linea dura e distante funge da barriera, mantenendo l'ascoltatore a debita distanza.
All' ascolto, entri in una stanza luminosa e percepisci il freddo di una metropoli deserta, l'aria industriale, bagni di folla e un lucido abbandono ai sogni di partenza, così infantili e troppo romantici.
Plaza, 030, la diabolicamente orecchiabile A New Kind of Man, No-one Driving e Metal Beat sono solo alcuni dei brani più importanti, insieme al suo singolo di debutto da solista, "Underpass", che rimane la traccia più iconica di John Foxx.
Underpass fu pubblicato come singolo editato, una settimana prima dell'album, arrivando al 31 ° posto nelle classifiche del Regno Unito. Il suo lato B era una strumentale non inserita nell' album, Film One.
Metamatic è un ottimo esempio di come "meno" è meglio.
Ciò che inizialmente appare distante e freddo gradualmente si fa largo tra le difese e diventa stranamente attraente.
Tracce
Plaza
He's a Liquid
Underpass
Metal Beat
No-One Driving
A New Kind of Man
Blurred Girl
030
Tidal Wave
Touch and Partire


Condividi

     

Commenta

ULTIMI POST