Cerca tra i 4655 podcast,
l'archivio delle nostre trasmisioni dal 2006

#TheOriginalToday


#theoriginaltoday by Giusy Chiara Meli


Il 15 novembre del 1983, veniva pubblicato l' album Touch degli
Eurythmics
, etichetta RCA Records.
Il terzo studio album, realizzato a poca distanza da Sweet Dreams (gennaio 1983) permette ad Annie e David di raggiungere la posizione numero 1 nella classifica del Regno Unito e la top 10 della Billboard 200 US.


Il 1983 è il periodo in cui Annie Lennox diventa una vera icona pop, presente come immagine forte e austera, glaciale e androgina, in diverse copertine di riviste musicali e di moda.
In periodi recenti Annie ha dichiarato di non aver mai potuto sopportare quell'immagine iconoclastica che veniva fuori di se e di aver molto sofferto per questa attenzione al suo look piuttosto che alla sua personalità artistica.


La copertina di Touch è di Peter Ashworth, fotografo noto anche ai fan dei Depeche Mode, dei Soft Cell, Visage e tanto altro.
Alcune foto di Touch sono conservate nell'archivio del National Portrait Gallery di Londra.


Dall'album vennero estratti i singoli: Who's That Girl?, Right by Your Side e Here Comes the Rain Again.


Tra questi, Here Comes the Rain Again è sicuramente il singolo più accattivante e trascinante, con i suoi colori meravigliosi dati dai violini e dai synth, imitando la pioggia che scivola dal tetto di lamiera, la sua chitarra quasi schizzinosa alla fine dei versi, la sua accelerazione verso i cori.
Concepita dopo un grande litigio tra i due Eurythmics, la canzone è un commovente appello alla riconciliazione mentre Annie chiede al suo compagno di parlarle "come fanno gli innamorati". Con un video iconico, Here Comes the Rain Again è stato prodotto nel miglior modo e avrebbe continuato a competere con la splendida Sweet Dreams come un classico degli anni '80.


Il primo singolo dell'album, Who's That Girl? è una traccia che mostra Annie paranoica per il fatto che il suo mondo crolli a causa della presunta infedeltà del suo amante.
Accanto ai gelidi synth, la voce di Annie è freddamente ripartita in parti uguali tra depressione e rabbia.
L'album offre anche un tocco più mondano, come l'altro singolo Right By Your Side, la canzone più allegra della prima metà della loro carriera.


In definitiva il 1983 è stato un anno eccezionale per gli Eurythmics, poiché li definiva due superstar con due album di grande successo.
La sua grandezza è tale che non solo Touch è un album essenziale nel repertorio Eurythmics, ma anche un album synthpop fondamentale.
Con i suoi ritmi contagiosi, il disco vedrà una ristampa remixata l'anno seguente come Touch Dance.
Il 1984 avrebbe anche annunciato l'uscita della brillante colonna sonora di 1984: For the Love of Big Brother, ma successivamente il duo si sarebbe evoluto in ambito pop/rock per rimanere a galla.
Di conseguenza, oltre a Sweet Dreams (Are Made of This), Touch offre l'unica documentazione adeguata del loro suono più celebre.


Nel 2012, l'album è stato classificato al numero 492 nella lista della rivista Rolling Stone dei 500 migliori album di tutti i tempi


Tracce


Here Comes the Rain Again
Regrets
Right by Your Side
Cool Blue
Who's That Girl?
The First Cut
Aqua
No Fear, No Hate, No Pain (No Broken Hearts)
Paint a Rumour



Condividi

     

Commenta

ULTIMI POST