Cerca tra i 4632 podcast,
l'archivio delle nostre trasmisioni dal 2006

#TheOriginalToday




#TheOriginalToday by Giusy Chiara Meli


Oggi ricade il trentennale del primo album registrato dai
RIDE
, al tempo dei giovanissimi ventenni di Oxford, che rappresenta sicuramente l'apice del loro successo: Nowhere.
A distanza di 24 anni dallo scioglimento della band, una volta considerata la più rappresentativa del genere shoegazing insieme ai
My Bloody Valentine
, i Ride appaiono, ingiustamente, quasi dimenticati, sommersi da quell'onda anomala raffigurata nella copertina di Nowhere.
Nowhere è un disco dalla duplice personalità.
Sicuramente in esso convive la potenza del rock della fine degli anni '60 con chitarre vorticose, voci stratificate, testi leggermente taglienti, assieme alla melodia corale gestita con saggezza dalle due voci, quella di Andy Bell e Mark Gardener.


La stampa originale Nowhere contiene 8 tracce.
Nell'edizione americana della Sire Records il disco è rafforzato da 3 tracce bonus riprese dall' Ep Fall.
Nel febbraio 2011, Rhino Handmade ha pubblicato un'edizione speciale per il 20 ° anniversario di Nowhere, contenente l'album originale rimasterizzato con sette tracce bonus, più un disco bonus contenente un'esibizione dal vivo inedita al The Roxy di Los Angeles registrata il 10 aprile 1991.


L'ottava traccia del disco, Vapour Trail, è il primo singolo estratto. È un' esperienza sublime, ricca di dolci armonie tra Gardener e Bell e le rispettive chitarre ipnotiche, arricchita da un quartetto d'archi malinconico.
La genialità di questo disco è nello essere versatile e perfetto per qualsiasi stato d'animo.
Può essere un disco psichedelico con un vortice di chitarre, in perfetto stile Shoegaze, o ancora un disco etereo e rilassante per coloro che su quella onda vogliono essere cullati.


"[...]abbiamo trovato una foto (l'onda senza cresta presente sulla copertina dell'album n.d.r.). Nelle nostre menti sapevamo lo stato d'animo che stavamo cercando - che era questa evasione, un qualcosa nel bel mezzo del nulla - e avevamo questa immagine su cui basarci. Quindi abbiamo fatto alcune tracce con il tema dell'oceano - come Seagull - e abbiamo fatto molti effetti d'acqua nella canzone Nowhere, che finì per far parte del disco (ed. US). Faceva tutto parte della stessa sessione ed è stato un periodo di scrittura molto intenso. Passare da quel secondo EP a quello che è diventato Nowhere è stato un grande passo avanti nella qualità della scrittura. Stavamo passando da cose come Chelsea Girl a Paralyzed , Dreams Burn Down e Polar Bear che avevano un po 'più di profondità"
Andy Bell.


Tracce


Kaleidoscope
In A Different Place
Polar Bear
Dreams Burn Down
Decay
Paralysed
Vapour Trail
Taste
Here And Now
Nowhere


Singoli
Vapour Trail
Kaleidoscope




Condividi

     

Commenta

ULTIMI POST