Cerca tra centinaia di podcast,
l'archivio delle nostre trasmisioni dal 2006

del 17/12/2006

Eccolo per la domenica, un pò scuro all'inizo, napoli e poi in giro per la spagna attraverso funk blues venati di andalusia fino alla grande america musicale, poche parole e un ora e 34 secondi di viaggio nei suoni.

 


del 16/12/2006

Per il podcast del weekend....ho fatto tutto tranne che un podcast spensierato ;-))) se amate le atmosfere scure, rarefatte, molto notturne...troverete pane per i vostri denti ;) buon weekend dal vostro BigSaints di fiducia...

 

Buongiorno Rock Compact

Buongiorno Week End Magazine
del 15/12/2006

Via la sigla, meno attualità (i tempi sono dilatati, questa puntata si scarica fino a domenica sera) e un pò di notizie musicali (Oooooh! Non è da Aldo, ma è da Aldo contraddirsi spesso quindi... Cosa sto dicendo? Bho!). Avete capito? Io no, spiegatemelo via imeil! Buona domenica, fate tanto sesso con il profilattico e non, ma sempre con prudenza. Che l'orgasmo sia con voi. Baci Aldo

 


del 15/12/2006

Italian pod molto nostalgico...sei voci di canta-autori che ci hanno lasciato da diversi anni. Ognuno alla sua maniera ha inciso profondamente sull'italica musica. Una vera e propria...eclissi d'italia! Poi Robert Wyatt, Sylvian & Fripp, Jocelyn Pook e... Mario Magnotta. A chiudere, un grande Riccardo Fassi alle prese con Peaches En Regalia di Zappa.

 



del 14/12/2006

Un pod incasinato come al solito, tra palline da giocoliere, coccodrilli, scaletta preparata con validi aiutanti, ma non per questo meno incasinata, e registrato al limite della distorsione. Incredibile, ma vero...il risultato è un pod di Flavietta al 100%

 

Buongiorno Rock Compact

Mercoledì 13 12 06 (YeahYeahYeahs)
del 13/12/2006

Oggi ascoltiamo un disco uscito nella prima metà dell'anno, e come tale candidato a non essere considerato nelle classifiche di fine anno perchè dimenticato. Il disco degli Yeah Yeah Yeahs è intitolato "Show Your Bones". Tra un pezzo e l'altro spiamo le notizie di oggi...

 


del 13/12/2006

Tradizionali riarrangiati Kurdi ed Ungheresi sul Natale. Betlemme e Gerusalemme. Onlus per la Palestina e favole nigeriane. Emozioni come le nebbie del mattino, avvolgenti ma morbide e penetrabili. Ideali per questi periodi di frastuoni prenatalizi così lontani da noi stessi e dalla intima natura. Sappiamo ancora stupirci come bambini?