Login Seguici su Facebook RSS FEED - ricevi le novità del sito via RSS

PodCast

Massimo di Roma

Commenti: 1

PodRubriche

The Moonchild
The Special Joke EDM Summer Edition

Blog

English Tapas

News

Rancid

del 20/05/2017

Podcast del 27/02/2012
 Michele Luches
In apertura un po' di musica italiana, contrapposta alla musica itaGliana dei festivaletti... A seguire, novità di fine 2011-inizio 2012, in perfetto "Luchestyle". Perchè io non sono uno snob. O forse sì...

Commenti

  Totale commenti: 1  
postato da: bad2c2c
il  05/03/2012
Condivido approvo e sottoscrivo tutti i tuoi commenti sul festival di san remo.. Sarò uno snob anche io? Anni fa lo guardavo per farmi delle bellissime dormite, adesso non lo reggo. Tornando alla musica, veramente un bel Pod pieno di spunti interessanti..
Commenta senza utilizzare l'account di Facebook
Email: *
(L'indirizzo e-mail è obbligatorio ma ma la Radio non lo userà e non lo divulgherà)

Inserisci il codice visualizzato qui sotto, grazie.:

 

   
   

Altri PodCast per Michele Luches (In totale: 200)
15/09/2015
Replica del 28/05/2014
30/08/2015
Replica del 02/04/2014
15/08/2015
Replica del 22/01/2014
20/12/2014
E così, siamo arrivati all'ultimo podcast dell'anno... Senza accorgercene. Letteralmente!
  SuccessivoAltri PodCast
Podcast pubblicati nei giorni scorsi
25/07/2017 - Massimo di Roma
L'illusionista episodio 41 - undicesima stagione "E' stato bello"
22/07/2017 - Fabio De Seta
100% Irish podcast
20/07/2017 - Fulvio Savagnone
End Of July Pod: musica in fiamme, musica contro. Moor Mother, come gli Algiers, ci apre gli occhi.
17/07/2017 - Ivan di Maro
dalla autobiografia di Morrissey:
non avevo idea che delle tipiche ordinarie ragazze del Lancashire potessero ascoltare i New York Dolls... la stampa diceva chiaramente che i Dolls erano adatti solo per gli emarginati sessuali.
In effetti, lo stesso David Johansen aveva detto: "noi siamo venuti per riscattare gli emarginati sociali"
  Altri PodCastAltri PodCast
Altre PodRubriche  Sfoglia l'archivio delle podrubriche
15/07/2017 - The Moonchild
The Special Joke EDM Summer Edition - Ed ecco "The Moonchild Special Joke EDM Summer 2017 Edition" .... contemporaneità battente ed un finale in derapata mixata per una dissolvenza infinita con la grande EDM 2016-17 .... è così che ci piace scandire il closing della grande stagione Moonchild 2016-17 su RADIOROCK THE ORIGINAL .....!
05/07/2017 - Droni e Bordoni
Droni & Bordoni - PingPong Mix IV - Una traccia rimbalza tra il sottoscritto e H501L. Ad ogni passaggio si accresce, si accresce... et voilà, è servita alle vostre orecchie!
03/07/2017 - Rock N Roll Time Machine
Volume 1: 1967 - Part 2 - In qualche modo il 1967 è stato l'anno di svolta della musica popolare. La Summer of Love lanciò nomi come Jefferson Airplane e Jimi Hendrix, ci fu l'esplosione della psichedelia britannica con i Pink Floyd, l'album più maturo e consapevole dei Beatles, che grazie alla loro superiore qualità di scrittura e ai mezzi tecnici degli Abbey Road Studios pubblicano uno degli album più importanti della storia della musica. Ma vogliamo parlare dell'importanza del debutto dei Velvet Underground? Con la sua copertina iconica e per tutto quello che ha significato per la musica e l'arte nei decenni a seguire. E ancora, dell'esordio di Captain Beefheart, dei Doors, dei Traffic, della scrittura di Leonard Cohen, della follia free-form dei Red Crayola. La consacrazione di Rolling Stones, Love, The Byrds, Tim Buckley, Buffalo Springfield, la radio pirata dei The Who, la satira sociale di Frank Zappa.
30/06/2017 - The Moonchild
DECADES 2.6. (17) - Resettaggio istantaneo, per non restare colpevolmente prigionieri del nostro stesso spleen ... come unici testimoni, la luna che non ti aspetti .... e i suoni 70s con Black Sabbath, 80s con The Cure, 90s con Pearl Jam, Millenials con Interpol ..... ed il suono senza tempo dei Depeche Mode .... scegliete voi: si tratta di un mood arido, umido o vaporoso ?
  Altre PodRubricheAltre PodRubriche
Licenza SIAE: 585/I/06-713 © 1997-2013 tutti i podcaster
The Original Live - Live showcase @Main Studio

Profilo

Michele Luches
Sono nato il 15 Maggio 1963 a Genova, nel popoloso quartiere di Sampierdarena, lo stesso che vide nascere la Sampdoria: per questo sono sfegatatamente tifoso del Genoa. Dopo aver vissuto nell'altrettanto popoloso (e popolare: c'era la famosa Italsider, dove peraltro mio padre lavorava - ci tengo a sottolineare le mie origini operaie) di Cornigliano, mi sono trasferito alla tenera età di 4 anni a Roma: per questo mi considero romano a tutti gli effetti, ovviamente calcio a parte.
La data che ha segnato la mia vita è il 20 Marzo 1987: la scoperta di Radio Rock, "Close To Me" dei Cure trasmessa da Franco Cesari. Qualche giorno ed ero già a Via Chiusi, ad aprirmi la porta un tipo simil-tedesco anche nel nome: l'inizio di una delle amicizie più belle della mia vita. Grazie a lui, a Franz Andreani, il 25 Luglio 1990 ho trasmesso per la prima volta, nei magici studi di Via Poggioli, il periodo d'oro della "nostra" Radio Rock.
Musicalmente sono cresciuto con amici illuminati (grazie Umberto!), indirizzandomi ben presto verso quello che è il genere che meglio mi rappresenta: la new wave. Credo che il periodo fine anni '70-inizio '80 sia stato straordinario per il rock, con una infinità di novità e di voglia di fare/suonare/ascoltare, un'era irripetuta e irripetibile. Oltre che di Genoa, dunque, la mia vita è piena di Cure, Joy Division, Smiths, ma anche dei "padri ispiratori" come Velvet Underground (il gruppo rock perfetto!), David Bowie, Television, Patti Smith...
Tra le cose che non sopporto, i fascismi di ogni tipo, i militarismi, i nazionalismi, le ipocrisie, i buonismi, i nani pelati, i presidenti americani dal 2000 in avanti, le mediocrità intellettual-nazional-populistiche, le televisioni dei nani pelati, quelli che "in medio stat virtus", la Sampdoria, Carraro e la sua cricca che c'ha mandato in C, la mancanza di coerenza, chi vota per i nani pelati, chi fa e non dice, chi dice e non fa... La mia religione è il detto "la religione è l'oppio dei popoli", sono "100 per cento ateo" e ne sono fiero, sono pacifista ma non abbozzo, vivo secondo una regola che, se applicata da tutti, sarebbe la soluzione di ogni problema: VIVI E LASCIA VIVERE.
Sostengo "Emergency", adoro Albert Camus e J.P. Sartre, considero Jonathan Coe il più grande scrittore vivente. Tra i miei film preferiti, "Brian di Nazareth", "Frankenstein Junior", i vari "Fantozzi", "Quel Pomeriggio di un Giorno da Cani" (con l'immenso Al Pacino), "Donnie Darko", i primi di Nanni Moretti, i film cinesi/coreani/giapponesi. Una delle frasi più fighe della storia: "E' difficile essere un figo... bisogna impegnarsi duramente tutto il giorno" (Ian McCulloch, cantante degli Echo & the Bunnymen). Il mio più grande difetto è la pigrizia, infatti potrei continuare con 'sta cazzo di biografia ma, come diceva un tempo Lilli Gruber, "io mi fermo qui"...
Spedisci una mail
 
 

Più ascoltati

I podcast più scaricati ora.

Clocca per il podcast
Stefano Santoni
 del 19/09/2014
Clocca per il podcast
Radiorock.To - The Original
 del 05/04/2012
Clocca per il podcast
Stefano Santoni
 del 12/06/2015
Clocca per il podcast
Ivan di Maro
 del 10/03/2014
Clocca per il podcast
Massimo di Roma
 del 14/05/2012
Clocca per il podcast
Marco Artico
 del 14/01/2012
Clocca per il podcast
The Moonchild
ENERGIA 23 - '80s vs. '90s del 09/12/2011
Clocca per il podcast
Michele Luches
 del 13/03/2013
Clocca per il podcast
Ivan di Maro
 del 09/09/2013
Clocca per il podcast
Gianluca Diana
 del 08/08/2013

Notifiche

Nessuna notifica

 

 

Partner di

 

Voci per La Libert 2015

 

 

Acquistale

 

Aquista le Magliette